La festa della Repubblica celebrata con una camminata sul monte Vulture

Anche quest’anno la Camminata della Repubblica organizzata dall’Associazione “Francesco Saverio Nitti”  di Melfi e dalla locale sezione del Club Alpino Italiano  per celebrare la festa del 2 giugno si è compiuta.

sdr

Una processione laica che, per il settimo anno consecutivo, è partita dalla località bosco Laviano e si è conclusa in cima al monte Vulture dopo circa due ore di cammino. Dopo la cerimonia dell’alzabandiera, fatta come da tradizione dai bambini, e l’ introduzione dei rappresentanti delle due associazioni Gianluca Tartaglia e Lucrezia Croce, l’appuntamento è proseguito con la presentazione, da parte di Antonio Ferrara Romano ,del libro “Il signore dei livelli” di Enrico Sodano.  Una pubblicazione che per contenuti e principi in essa presenti  ben si è legata con la celebrazione della festa della Repubblica. Una presentazione sobria allietata anche da alcuni  contributi musicali richiamati nel libro. “Ho partecipato con grande  entusiasmo –ha affermato Enrico Sodano- alla celebrazione della festa Repubblica organizzata in cima al monte Vulture dalle due associazioni melfitane che hanno scelto il mio libro  per esplorare i valori della ricorrenza del 2 giugno tanto cari alle generazioni. A loro dico grazie perché è stata una giornata importante per tutti noi. Una festa per le generazioni, per ricordarne il valore e ricordarsi del loro futuro. Passato e presente insieme in nome del valore della Patria”. La giornata è  proseguita con un momento conviviale impreziosito dal contributo degli  sponsor Consorzio Viticoltori del Vulture e Panificio Sportiello,  preparato da  Officina Contemporanea che ha curato anche l’allestimento tricolore della sala. Poi balli, canti e tanto divertimento grazie all’animazione musicale di Giulio Trama che ha coinvolto tutti i partecipanti. La cerimonia dell’ammaina bandiera  e la discesa a piedi verso bosco Laviano ha concluso una giornata di festa e di riflessione.

Comments are closed.